Cosa rappresentano le pieghe in un cappello da cuoco?

Un certo credito per la forma, l’altezza e il colore del cappello da cuoco è attribuito anche al padre della classica cucina francese. Marie Antoine Crème. La crema è considerata lo “Chef dei re e il re dei cuochi” ed è considerata la fonte di molte famose salse francesi, contorni, ricette e organizzazione della cucina e divisione del lavoro che ora fa parte del scena culinaria.

Fu durante tutto il 1800 che il Re degli Chef decise che tutti i cuochi richiedevano un’uniforme specifica e un cinereo selezionato per rappresentare la pulizia. Ha il suo staff indossare cappelli di varie altezze, con il suo essere il più alto per mostrare la sua autorità. Il suo cappello, chiamato “caschetto una mazza”, era alto 18 pollici e doveva essere duro come una roccia con del cartone per farlo alzare in piedi. Anche nella frazione di secondo, l’altezza del cappello può denotare chi ha la più alta autorità in cucina.

Ad un certo punto, i cappelli avevano 100 pieghe (anche se oggi ci sono probabilmente solo 48 o 50). Perché 100 pieghe? Ancora una volta, ci sono alcune congetture (ma è difficile tenere traccia dei fatti) che le 100 pieghe nel cappello da cuoco erano perché un buon cuoco dovrebbe conoscere 100 modi diversi per cucinare le uova. ma non conosceva facilmente i fatti su dove si trovava la connessione tra le 100 pieghe e le 100 abitudini per scaldare le uova.