Come conservare i cannoli

Non lo fai. Li riempi immediatamente prima di servire. Se li porti alla festa di qualcuno, porti il ​​ripieno in una grande sacca da pasticcere con una grande punta di pasta in un frigorifero. Porta le conchiglie separatamente.

Se stai esponendo il cibo per primo non li riempi al tuo arrivo. (lo stesso è vero se la festa è a casa tua). Li riempi quando è ora di aprire “il tavolo dei dolci”.

Se è per uso domestico e fai 50 gusci … non riempi tutti i 50 gusci. Compilate 10 oggi e 10 domani e così via.

Molte panetterie le riempiono in anticipo, ma una vera panetteria italiana o italiana ne avrebbe solo alcune esposte e non le venderebbe mai. Andavano dietro e li riempivano dopo averli ordinati.

Se alla fine della festa hai 10 avanzi … vai a bussare alla porta dei vicini e trova le persone che li mangeranno ora. 🙂

Non si può evitare di essere molli, ma è davvero necessario evitare i batteri – per favore mettete i cannoli nel frigo e prendete in considerazione la versione del giorno successivo nel suo complesso. Rinominarli “recannoli” o “repeat-a-treats”, qualunque sia. Ecco perché mia zia Adelina non ha mai riempito i suoi cannoli fino a dopo che tutti si sono seduti e hanno alzato i loro piatti. I gusci di cannoli rimanenti possono essere conservati come qualsiasi biscotto croccante, ma riempiti con cannoli.

Ho scoperto un modo per mantenerli croccanti in frigo per almeno un giorno e mezzo o due giorni … Ho avvolto ogni cannolo separatamente arrotolandoli in carta oleata, poi ripiegato su ciascuna estremità e nastro adesivo (provate a incollarlo così quell’aria non ci arriverà). Quindi prendili e arrotolali in un foglio di alluminio. Poi lo metto in un sacchetto a chiusura lampo, non so se è necessario, ma lo faccio comunque. Non li conserva per una settimana, ma è meglio che averli molli dopo quattro ore. 🙂